Menu Principale

 

(Bari) PREZZO DEL LATTE PUGLIESE: ANCORA FERMO A 35 CENTESIMI

Non si sblocca la trattativa del prezzo del latte in Puglia che rimane fermo nel range 35-38 centesimi.

Lo denuncia il nuovo presidente regionale Cantele che presenta un dossier al presidente della Giunta Vendola e all’assessore alle Risorse Agroalimentari Stefàno ,

“Dalla stalla agli scaffali dei supermercati – ha denunciato il neo eletto presidente della Coldiretti Puglia, Gianni Cantele – il prezzo del latte fresco e dei prodotti lattiero-caseari aumenta di ben quattro volte, di contro il prezzo del latte alla produzione è fermo a 20 anni fa, con una quotazione attuale tra i 35 – 38 euro al quintale. A quanto pare alcuni soggetti lasciano a secco i propri fornitori, per riapparire poi sul mercato con una nuova “ragione sociale”.

Gli obbiettivi sono la definizione di un prezzo minimo di acquisto di latte prodotto in Puglia, avente le caratteristiche qualitative presenti nelle scheda di prodotto del “latte alimentare 100% Puglia” del “Marchio Prodotti di Qualità Puglia”, che garantisca la copertura dei costi di produzione; le puntuali verifiche degli impegni di filiera intrapresi dai PIF finanziati con il P.S.R. 2006-2013 e degli aspetti amministrativo-fiscali della gestione aziendale dei “primi acquirenti”, oggetto di concessioni da parte della Regione e la creazione del coordinamento degli organi di controllo, al fine di sinergizzare e ottimizzare la straordinaria opera svolta per il contrasto alle frodi e alle sofisticazioni, tesa a tutelare la parte sana della filiera lattiero-casearia ed il cittadino-consumatore.

Share